Preskoci do navigacije

Preskoci do vsebine

Occupazione e impiego di stranieri

Permesso unico

A partire dal 01/09/2015 è in vigore la Legge in materia di occupazione, lavoro autonomo e impiego di stranieri (ZZSDT, Gazzetta ufficiale della RS, 47/2015), che si basa su una Direttiva europea. È stato introdotto il permesso unico di residenza e lavoro, che consente agli stranieri provenienti da paesi terzi di entrare, soggiornare provvisoriamente e lavorare nella Repubblica di Slovenia.

Tale permesso viene rilasciato, in un’unica procedura, dalle Unità amministrative, le quali rappresentano un punto di accesso unico per gli stranieri (secondo il principio: espletamento di tutte le pratiche in un unico luogo). Questa procedura svolta dall’Istituto di collocamento, permette di ottenere il consenso al permesso unico, nel caso in cui vengano soddisfatti i requisiti di Legge per ciascun tipo di consenso.

Il consenso al permesso unico viene concesso nei seguenti casi:

  • assunzione, lavoro autonomo o rapporto di lavoro;
  • assunzione, estensione del rapporto di lavoro, approvazione scritta in caso di cambiamento del posto di lavoro presso lo stesso datore di lavoro, sostituzione del datore di lavoro a causa di impiego presso due o più datori di lavoro;
  • carta blu dell'UE;
  • lavoratori dislocati;
  • formazione o aggiornamento degli stranieri;
  • singoli servizi per stranieri;
  • lavoro di rappresentanza che dura più di 90 giorni nel corso dell'anno solare, o
  • lavoro stagionale nel settore agricolo che dura più di 90 giorni nel corso dell'anno solare.

Per il rilascio o l’estensione del permesso unico di lavoro autonomo, non è necessario il nostro consenso. Come straniero, è possibile svolgere un lavoro autonomo dopo un anno di soggiorno legale continuativo in Slovenia. Tale requisito, relativo alla residenza, non si applica in caso di iscrizione nel Registro delle imprese come persona che svolgerà un'attività professionale indipendente.

Gli stranieri provenienti da paesi terzi, giunti in Slovenia per motivi di impiego, lavoro autonomo o rapporto di lavoro, non hanno più bisogno di due permessi separati. Il permesso unico contiene e sostituisce il permesso di soggiorno rilasciato dalle Unità amministrative ed il permesso di lavoro rilasciato presso l’Istituto di collocamento della Repubblica di Slovenia.


Permesso di lavoro

I permessi di lavoro, rilasciati presso l’Istituto di collocamento risultano ancora necessari per:

  • i lavori stagionali nel settore agricolo che non durano più di 90 giorni nel corso dell'anno solare;
  • l'impiego di cittadini della Bosnia-Erzegovina, sulla base dell'Accordo sull’impiego di cittadini della Bosnia-Erzegovina in Slovenia, in vigore dal 01/03/2013;
  • l'impiego di cittadini della Croazia nei primi due anni di soggiorno legale in Slovenia, nel periodo transitorio successivo all’entrata della Croazia nell'UE (in base alla Legge sull’estensione del periodo transitorio relativamente alla libera circolazione dei cittadini croati e dei loro familiari, in vigore dal 01/07/2015).

Il permesso di lavoro, che, per l’impiego di cittadini della Bosnia-Erzegovina, viene rilasciato dall'Istituto di collocamento, ai sensi dell’Accordo, viene considerato come consenso al permesso unico. L’unità amministrativa rilascia il permesso unico.

Per lavori stagionali nel settore agricolo che durano più di 90 giorni nel corso dell'anno solare, sarà necessario ottenere, presso l’Uità amministrativa, il permesso unico di residenza e di lavoro. In tale procedura, presso l’Istituto di collocamento, verrà emesso il consenso al permesso unico per il lavoro stagionale, nel caso in cui vengono soddisfatti tutti i requisiti di Legge. 


Registrazione dei servizi e del lavoro di rappresentanza a breve termine

Servizi attraverso lavoratori distaccati

L’inizio dell’esecuzione dei servizi attraverso lavoratori distaccati in Slovenia va registrato presso l’Istituto di collocamento, nei seguenti casi:

In caso di Società con sede in un Paese terzo, con attività di fornitura di servizi con utilizzo di lavoratori dislocati, non a breve termine, sarà necessario ottenere, presso l’Unità amministrativa, il permesso unico di residenza e di lavoro. In tale procedura, presso l’Istituto di collocamento, sarà dato il consenso al permesso unico per lavoratori dislocati, nel caso in cui vengano soddisfatti tutti i requisiti di legge.

Rappresentanti

Se si è straniero e si svolge un lavoro di rappresentanza a breve termine non superiore a 90 giorni per anno civile, è necessario registrare lo svolgimento del lavoro presso il nostro Istituto di collocamento. 

Se si è straniero e si svolge un lavoro di rappresentanza superiore a 90 giorni per anno civile, è necessario ottenere, presso l’unità amministrativa, il permesso unico di residenza e lavoro. In tale procedura presso l’Istituto di collocamento, diamoil consenso al permesso unico per rappresentanti, se sono soddisfatti i requisiti. 


Libero accesso al mercato del lavoro 

Alcuni gruppi di stranieri non hanno bisogno di un permesso per l’impiego o il lavoro in Slovenia

Il Diritto di libero accesso al mercato del lavoro significa che uno straniero, in Slovenia, può lavorare, può essere assunto o diventare un lavoratore autonomo senza il consenso al permesso unico, la carta blu dell’UE o  il permesso di lavoro stagionale, a meno che un trattato internazionale, vincolante per la Slovenia, disponga diversamente. 

Tra i gruppi di stranieri che hanno libero accesso al mercato del lavoro sloveno ci sono anche i cittadini degli Stati membri dell’Unione europea, dello Spazio economico europeo (SEE) e della Confederazione svizzera. 

I membri di famigliadei cittadini dell’EU, SEE o Confederazione svizzera hanno libero accesso al mercato del lavoro sloveno, se hanno un permesso di soggiorno temporaneo per un membro familiare o un visto di soggiorno a lungo termine, a meno che un trattato internazionale, vincolante per la Slovenia, non disponga diversamente.

A causa dell’estensione del periodo transitorio, i cittadini della Croazia, hanno bisogno di un permesso di lavoro in Slovenia valido almeno fino al 30/06/2018. 

Skip Navigation LinksHomeDatori di lavoroOccupazione e lavoro di stranieri